Studio+com Commercialisti Associati - Modena Vignola Spilamberto - Bonus condizionatori 2019

Bonus condizionatori 2019 sia con che senza ristrutturazioni: facciamo il punto su chi ha diritto alla detrazione Irpef e la novità di poter beneficiare dello sconto fiscale direttamente dal fornitore

Studio di Commercialisti a Modena, Vignola e Spilamberto con consolidata esperienza nella gestione e pianificazione aziendale e societaria, offre consulenza qualificata in campo commerciale, finanziario, tributario.

Studio Commercialisti Modena

Studio+com è lo studio di commercialisti a Modena che dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco, supportandone la crescita con competenza, puntualità e capacità di ritagliare un servizio "su misura".

Studio Commercialisti Sassuolo

Studio+com è lo studio di commercialisti per Sassuolo e la provincia di Modena che dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco, supportandone la crescita con competenza, puntualità e capacità di ritagliare un servizio "su misura".

Studio Commercialisti Carpi

Hai un'attività di impresa o professionale a Carpi? Se necessiti di assistenza fiscale e tributaria, Studio+com dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco. Uno studio di commercialisti per Carpi e la provincia di Modena che supporta la crescita della tua impresa.

Studio Commercialisti

Studio+com è uno studio di commercialisti con sedi a Modena, Vignola e Spilamberto che dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco, supportandone la crescita con competenza, puntualità e capacità di ritagliare un servizio "su misura".

Consulenza aziendale e societaria

Studio+com è il punto di riferimento per la consulenza aziendale e societaria: competenza al servizio di una corretta pianificazione finanziaria, affidabilità ed esperienza per affrontare le sfide che caratterizzano la vita di una società.

Consulenza fiscale e tributaria

Studio+com è il punto di riferimento per la consulenza fiscale e tributaria: una squadra al servizio di piccole e grandi realtà e operatori individuali che ogni giorno affrontano il mercato.

Incarichi giudiziali e revisione legale

Studio+com mette in campo competenze specifiche in campo fiscale e amministrativo per incarichi giudiziali presso tribunali civili e procedure concorsuali, professionisti abilitati all'esercizio della revisione legale.

Studio Commercialisti Spilamberto

Studio+com è lo studio di commercialisti a Spilamberto che dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco, supportandone la crescita con competenza, puntualità e capacità di ritagliare un servizio "su misura".

Studio Commercialisti Vignola

Studio+com è lo studio di commercialisti a Vignola che dal 1973 affianca imprese di ogni dimensione e professionisti nei rapporti societari e con il fisco, supportandone la crescita con competenza, puntualità e capacità di ritagliare un servizio "su misura".

studiopiucom logo

Bonus condizionatori 2019

Bonus condizionatori 2019 sia con che senza ristrutturazioni: facciamo il punto su chi ha diritto alla detrazione Irpef e la novità di poter beneficiare dello sconto fiscale direttamente dal fornitore

Il bonus condizionatori è una delle detrazioni fiscali più ambite d’estate e, viste le roventi temperature di questo 2019, è utile approfondire su quando spetta e su chi ne ha diritto.

I contribuenti che acquistano un condizionatore hanno diritto alle detrazioni non solo in caso di ristrutturazioni ma anche senza, nel rispetto di specifiche regole e con percentuali di sconto fiscale differenti e che vanno dal 50% al 65%.

Sulle detrazioni per lavori di ristrutturazioni e non solo bisogna inoltre segnalare una delle importanti novità introdotte con il Decreto Crescita, per il quale si avvicina il giorno della conversione definitiva in legge: il bonus riconosciuto in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi, potrà essere convertito in sconto direttamente sul prezzo d’acquisto.

Scendiamo quindi nel dettaglio analizzando tutte le regole per fruire del bonus condizionatori 2019.

Bonus condizionatori 2019, detrazione dal 50% al 65%

Parlare di bonus condizionatori è formalmente sbagliato. Non esiste una detrazione specifica per tale categoria di acquisti, ma gli impianti di climatizzazione estiva ed invernale rientrano in diverse categorie di spese ammesse a specifiche agevolazioni fiscali.

Quando si parla di bonus condizionatori 2019 si fa riferimento a tre diverse tipologie di detrazioni fiscali:

  • ecobonus del 65%, previsto per i climatizzatori dotati di pompa di calore ad alta efficienza, acquistati in sostituzione di precedenti impiatti, e che rispettano determinati standard di risparmio energetico;
  • bonus ristrutturazioni del 50%: per i condizionatori che garantiscono un certo grado di risparmio energetico;
  • bonus mobili del 50% dopo lavori di ristrutturazioni: detrazione calcolata su un massimo di 10.000 euro di spesa in riferimento ad elettrodomestici di classe A+ riconosciuto soltanto in caso di ristrutturazioni straordinarie dell’edificio

L’accesso al bonus per l’acquisto di un nuovo condizionatore è quindi strettamente legato al caso specifico, oltre che alla tipologia di spesa effettuata. Lo sconto Irpef è maggiore per chi acquista condizionatori che garantiscono un alto grado di risparmio energetico, grazie all’ecobonus 2019 che arriva fino al 65% della spesa sostenuta.

È tuttavia chiaro che il costo del condizionatore sarà verosimilmente maggiore rispetto ad altri casi che, in ogni caso, consentono di beneficiare di un rimborso Irpef fino al 50% della spesa sostenuta.

Quello che è fondamentale è che in caso di sostituzione di un vecchio condizionatore con uno nuovo, dotato di pompa di calore, vengano rispettati specifici requisiti di risparmio energetico, certificati dal produttore o dall’installatore. Soltanto in tal caso è riconosciuto il bonus anche senza ristrutturazioni; a chiarirlo è stata l’Agenzia delle Entrate (Direzione Regionale Emilia Romagna).

Bonus condizionatori 2019: a chi spetta la detrazione Irpef

Il bonus condizionatori spetta a tutti i contribuenti che sostengono la spesa e che sono assoggettati al pagamento dell’Irpef. Il vincolo di capienza Irpef può tuttavia essere superato qualora si opta per la cessione del credito al fornitore, possibilità ancora poco conosciuta ma che consente ai contribuenti in no tax area di accedere alle detrazioni fiscali per lavori in casa.

Se è vero che i requisiti principali riguardano la tipologia di condizionatore acquistato, è altrettanto vero che chi ha diritto allo sconto fiscale dovrà avere cura di rispettare specifiche regole.

In primis, per quel che riguarda i pagamenti, sarà necessario pagare con bonifico parlante, all’interno del quale bisognerà indicare la causale (con il riferimento normativo relativo alla tipologia di detrazione riconosciuta), nonché il codice fiscale del titolare della detrazione insieme al numero di partita IVA del rivenditore.

Bisogna inoltre ricordare che i bonus fiscali per i lavori in casa (ristrutturazioni. mobili ed ecobonus) spettano esclusivamente qualora siano effettuati su edifici già esistenti (accatastati o in corso di accatastamento) e non sulle nuove costruzioni.

Bonus condizionatori 2019, novità: la detrazione diventa sconto diretto da parte del rivenditore

In chiusura appare necessario soffermarsi su una delle novità in arrivo che impatterà anche sulle regole per la fruizione del bonus condizionatori 2019.

È stato approvato nella conversione in Legge del Decreto Crescita, quindi applicabile dal 1/7/19, la possibilità per il beneficiario della detrazione di richiedere, al posto dello sgravio decennale, uno sconto diretto all’impresa che effettua i lavori o vende i beni di cui al bonus ristrutturazioni o all’ecobonus.

Sarà poi l’impresa a recuperare l’importo anticipato nella forma di credito d’imposta. È forse questa la criticità maggiore di una norma che, per il cittadino, ha invece vantaggi immediati.

Invece di attendere anni per vedersi restituito l’importo del bonus fiscale riconosciuto (del 50% o del 65%) è possibile accedere ad uno sconto sul prezzo d’acquisto del bene. Per condizionatori, così come per chi effettua ristrutturazioni o lavori volti al risparmio energetico, si tratta di un incentivo in più a migliorare la propria abitazione; la modulistica ed il decreto attuativo saranno all’esame del nostro studio nei prossimi giorni.

Il lato oscuro della medaglia è invece rappresentato dalla possibile concorrenza sleale da parte delle imprese di dimensioni maggiori. È abbastanza difficile che una piccola attività edile riesca a farsi carico dello sconto fiscale statale, anticipando di fatto la spesa. Più facile invece che saranno le grandi multinazionali a sfruttare l’opportunità.

Ti aspettiamo in una delle nostre sedi a Modena, Vignola e Spilamberto.

Contattaci